L’Italia è a crescita zero, mentre la gloriosa Alitalia si avvia al fallimento, ritenuto quasi inevitabile. Tutto sta nel fatto che nei nostri governanti è assente l’idea che l’unico modo per risollevare l’economia italiana è quello di farla gestire direttamente dallo Stato con forti nazionalizzazioni e scelta di manager (ma anche di commissari) veramente capaci e preparati per gestire questo grande servizio pubblico.

Che c’entrano Benetton, Caltagirone, Montezemolo ed altri della direzione del direttivo di Alitalia. Cosa ne sanno costoro delle linee aeree? L’obiettivo deve essere quello di porre a capo di Alitalia dei manager capaci, non quella di cercare partner inaffidabili i quali, come ha fatto l’Arabia non hanno speso un centesimo per la nostra compagnia aerea e dopo essersi impossessati di quanto possibile se ne sono andati. L’italia deve capire che in economia si può riuscire soltanto se ci si fonda su forze proprie, non su aleatorie partecipazioni esterne.

Ora se mantenere Alitalia è cosa importante, considerato che le rotte aeree a lunga distanza danno profitti cospicui e costanti, il Ministero dell’Economia deve trovare i fondi, con riduzione di quelli destinati per finalità diverse, per mettere Alitalia in condizioni di funzionare. Essa potrà così fornire all’Italia grandi profitti e non debiti da pagare svendendo il territorio.

In sostanza deve entrare nella mente dei governanti l’idea fondamentale che l’Italia deve svincolarsi dal nefasto pensiero neoliberista e deve agire con le poche forze economiche che le sono rimaste per ricostituire un sistema economico produttivo interno di stampo keynesiano previsto in Costituzione, che solo può salvarci dal disastro.

Siamo agli sgoccioli e abbiamo il dovere imprescindibile di difenderci dal mercato globale che si sta impadronendo dei nostri beni e in prospettiva di noi stessi (articoli 41, 42, 43 Cost.).

Professor Paolo Maddalena.

Vice Presidente Emerito della Corte Costituzionale e Presidente dell’associazione “Attuare la Costituzione”

 

ISCRIVITI ALL’ASSOCIAZIONE ATTUARE LA COSTITUZIONE

Un commento su “L’Italia è a crescita zero, mentre la gloriosa Alitalia si avvia al fallimento”

  • Il problema serio è quello del Potere e degli organi di Stato in stato di autodichia e autocrinia Incostituzionale…
    Il Popolo Sovrano è espropriato da tale situazione.
    L’informazione è tipica di regime ed è il ciucciotto che danno ai bimbi per tenerli buoni ed educarli… e ciò crea il consenso o l’assuefazione allo stato di cose.
    Se ne esce, se se ne uscirà, solo dicendo la verità… e far riaffiorare ciò che tutti sanno, tutti pensano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.