Tap: l'opera va bloccata perché viola la Costituzione

Tap: l'opera va bloccata perché viola la Costituzione

Le argomentazioni del Presidente del Consiglio dei Ministri sui costi che l’Italia sarebbe costretta a pagare a titolo di risarcimento del danno, qualora impedisse la realizzazione del Tap, sono da ritenere prive di fondamento giuridico, se sono esatte le notizie finora fornite dalla stampa.

Se si parla di leggi, evidentemente si fa riferimento allo sblocca Italia e alla legge di ratifica dell’accordo tra Italia, Grecia e Albania, le quali sono entrambe incostituzionali, perché contrarie al principio di utilità sociale sancito dagli articoli 41 e 42 della Costituzione.

In particolare viene in evidenza anche il fatto che la pericolosità del gasdotto contrasta con la seconda parte del comma 2 dell’articolo 41, secondo il quale l’attività economica “non può svolgersi in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana”.

Nessuno, infatti, può garantire la sicurezza dell’opera e nessuno può negare che la libertà e la dignità umana sono gravemente offese dalla patente violazione dei diritti all’ambiente e della salute dei cittadini. Tali leggi dovrebbero essere portate in via incidentale davanti alla Corte Costituzionale per il loro annullamento.

Se poi si fa riferimento a eventuali contratti tra il Governo italiano e la compagnia straniera interessata, è oltremodo evidente che si tratta di un contratto nullo, ai sensi dell’articolo 1418 del Codice Civile, in quanto esso viola “le norme imperative” di cui ai citati articoli 41 e 42 della Costituzone.

In ogni caso i responsabili del danno non possono essere i cittadini italiani ma i singoli soggetti dell’esecutivo che, legge a parte, hanno svolto un’attività amministrativa contraria all’interesse pubblico dell’Italia.

Profesor Paolo Maddalena. Vice Presidente Emerito della Corte Costituzionale e Presidente dell’associazione “Attuare la Costituzione”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *