Ne sovranismo ne neoliberismo, ma una terza via per l'Europa

Ne sovranismo ne neoliberismo, ma una terza via per l'Europa

La situazione Europea diventa sempre più complessa, da un lato ci sono paesi che confermano lo stato economico attuale, ispirato al principio neoliberista dell’accentramento di poteri nelle mani di pochi e in particolare dei paesi economicamente più forti, dall’altro lato ci sono i paesi definiti sovranisti che vogliono lasciare piena autonomia alle libertà di scelta degli Stati.
Occorre un’Europa che si ispiri ai principi economici di stampo keynesiano e che i vari Stati agiscano in condizioni di parità per il perseguimento della pace e della giustizia tra le nazioni.
Questa terza Europa non è rappresentata da nessuno. Ad ogni modo bene fa il Movimento 5 Stelle a schierarsi a favore dell’immigrazione contro il sordido atteggiamento dei cosiddetti paesi sovranisti, ai quali hanno aderito le forze di destra del nostro governo e che agiscono contro il rispetto dei diritti umani sanciti peraltro dall’articolo 2 della nostra Costituzione.
Professor Paolo Maddalena.
Vice Presidente Emerito della Corte Costituzionale e Presidente dell’associazione “Attuare la Costituzione“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.