Paolo Maddelna

Sembra che il pensiero egoistico neoliberista abbia prodotto nelle menti di tutti, e specie dei governanti, un sentimento non altrimenti definibile che come “codardia”.

Erdogan, con i suoi potenti mezzi militari, sfrutta l’errato ritiro delle truppe americane da parte di Trump, per assalire il popolo curdo, pressoché inerme, ma eroico nella sua resistenza.

È pura vigliaccheria.

Anche l’approvazione bulgara dei tagli dei parlamentari dimostra che i nostri governanti hanno del tutto abdicato ai loro principi e si preoccupano soltanto di raccogliere voti.

L’articolo 138 della Costituzione dà per scontata la presenza in Parlamento di una maggioranza e di una minoranza, fermamente legate ai propri ideali. Per cui dà per scontato il ricorso al referendum, qualora la votazione non raggiunga i due terzi dei votanti.

Quanto è avvenuto dimostra dunque che sono venuti meno i presupposti della democrazia, ritenuti incrollabili dai nostri Costituenti.

Come si dovrebbe definire il baratto fra i propri principi e il desiderio di raccogliere voti?

Quanto ad Alitalia, il nostro governo non ha la forza di prendere le redini della situazione e la nostra compagnia aerea è sballottata tra gli interessi soltanto economici di capitalisti italiani e stranieri, ai quali niente interessa del bene comune della nostra patria, essendo dediti solo al loro personale guadagno.

È arrivato il momento che il Popolo italiano si risvegli e faccia sentire a tutti le proprie ragioni e il proprio diritto di disporre, nell’interesse comune, delle proprie fonti di ricchezza nazionale.

Professor Paolo Maddalena.

Vice Presidente Emerito della Corte Costituzionale e Presidente dell’associazione “Attuare la Costituzione”

ISCRIVITI ALL’ASSOCIAZIONE ATTUARE LA COSTITUZIONE

 

Un commento su “Il pensiero neoliberista produce codardia e vigliaccheria”

  • La criminale attività di Erdogan dovrebbe essere contrastata dall’ONU ma senta ormai assodato che l’ONU non serve praticamente a nulla non avendo possibilità concrete di Intervento.
    La NATO ancora peggio visti i risultati evidenziati nel Kosovo !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.