La passerella di ministri a Ciampino non ha reso un servizio alla Nazione

Il Ministro dell’Interno Salvini e il Ministro della Giustizia Bonafede, con la loro passerella all’aeroporto di Ciampino, non hanno reso un servizio alla Nazione.

Tutto quello che fanno gli organi dello Stato di volta in volta competenti è da considerare attività dello Stato considerato nel suo complesso.

Una vittoria in un certo campo, e nel caso, nel campo sovraordinato della giustizia, è una vittoria dell’ordinamento giuridico e costituzionale italiano e del popolo italiano, ottenuta con l’azione doverosa e intelligente delle forze di polizia.

Chi ha il senso dello Stato avverte subito che il Ministro dell’Interno e il Ministro della Giustizia non hanno onorato l’ordinamento giuridico e costituzionale italiano, che deve essere ben distinto dai criminali di turno, anzi hanno dato importanza a un criminale ricercato da circa 40 anni.

Compito loro, quali capi del ramo dell’amministrazione competente per materia, sarebbe stato quello di congratularsi in altra sede con gli uomini dello Stato che hanno ottenuto un così grande successo.

Porsi in prima fila sullo scenario di Ciampino ha solo un significato politico elettorale e dimostra che i nostri governanti non hanno ben capito cosa significa ordinamento statale e ordinamento costituzionale.

Professor Paolo Maddalena.

Vice Presidente Emerito della Corte Costituzionale e Presidente dell’associazione “Attuare la Costituzione”

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.