Sulla base di quale criterio deve essere deciso l'appoggio al governo Draghi?

Sulla base di quale criterio deve essere deciso l'appoggio al governo Draghi?

Il contagio da corona virus mantiene le sue posizioni. Per fortuna si comincia finalmente a sperimentare la cura monoclonale, che gli italiani avevano per primi creata e il cui uso è stato autorizzato dall’Aifa con molto ritardo. Ed è da sottolineare che le prime applicazioni di questo farmaco hanno dato risultati eccellenti.

Sul piano politico quello che impressiona maggiormente è il fatto che inizialmente l’appoggio a Draghi era stato unanime, tranne Fratelli d’Italia, ma che poi, inaspettatamente, si è creata una fronda proprio all’interno del Movimento 5 Stelle. Il quale sta facendo perdere a Draghi del tempo prezioso per la formazione del nuovo governo.

Quello che preoccupa maggiormente è che questo contrasto all’interno dei 5 Stelle non si fonda su quello che dovrebbe essere il criterio per decidere l’appoggio o non al governo Draghi. Cioè capire se Draghi ha veramente l’intenzione di fare in modo che le fonti di produzione di ricchezza nazionale e cioè le industrie strategiche, i servizi pubblici essenziali, le fonti di energia e le situazioni di monopolio (art. 43 Cost.) restino nella proprietà pubblica del Popolo italiano o continuino ad essere preda degli appetiti stranieri.

A mio avviso il criterio fondamentale di scelta, alla quale dovrebbero attenersi, non solo il Movimento 5 Stelle, ma tutti i partiti, è quello di capire se Draghi resta legato alle idee neoliberiste, oppure, visto l’insuccesso ormai trentennale di questo pensiero unico dominante, sia disposto a tornare, almeno in parte, alle idee che a suo tempo gli insegnò il suo maestro Federico Caffè. Ma di questo nessuno parla e la confusione tra i vari partiti è massima.

Proprio in questi giorni si chiedono 3 miliardi al governo per Alitalia, ma non per far restare nelle mani del Popolo italiano una fonte di produzione di ricchezza di enorme valore, quali sono le rotte aeree, ma per rendere Alitalia un oggetto più facilmente appetibile da parte di stranieri.

È questa condotta suicida che va capovolta, ed è su questo metro che dovrebbe fondarsi o no l’appoggio da dare al governo Draghi.

Professor Paolo Maddalena. Vice Presidente Emerito della Corte Costituzionale e Presidente dell’associazione “Attuare la Costituzione”

FAI UNA DONAZIONE AD ATTUARE LA COSTITUZIONE
ISCRIVITI ALL’ASSOCIAZIONE ATTUARE LA COSTITUZIONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.