Draghi pone sul mercato generale i beni e servizi inalienabili appartenenti al Popolo

Draghi pone sul mercato generale i beni e servizi inalienabili appartenenti al Popolo

Mentre la popolazione è distratta dal vacuo confronto vaccini sì, vaccini no, greenpass sì, greenpass no, Draghi pone in essere la sua politica restando sordo alle richieste dei lavoratori di Alitalia e trasformando quest’ultima, con il suo braccio destro Altavilla, in una piccola compagnia, che ha assorbito il buono della vecchia compagnia e si presenta sul mercato come un oggetto fortemente appetibile.

Sono certo che il ragionamento di Draghi parte dalla consapevolezza, già espressa nel 1938 da Benjamin Roosevelt in una relazione al Congresso, secondo la quale una democrazia non è salda se all’interno di essa qualche soggetto ha una ricchezza più alta dello stesso Stato democratico.

Ora ci troviamo in una situazione drammatica, nella quale il mercato globale ha una potenza 20 volte maggiore di quella di tutti gli Stati democratici, ed è chiaro che Draghi ha come obiettivo, non quello di salvare l’economia Italiana, ma quello di porre sul mercato globale, inchinandosi ad esso, quello che di buono ha l’economia italiana.

Ecco perché Alitalia è stata trasformata in ITA, in modo da essere mercificata e divenire un soggetto gradito dal mercato generale. Che questo costi la perdita di lavoro di 8 mila famiglie a Draghi non interessa, poiché a lui interessa soprattutto il mercato unico europeo e non il mercato interno dell’Italia.

Quello che sorprende è l’ardire del nostro Presidente del Consiglio, che ha dalla sua parte tutti i partiti al governo, di porre sul mercato gli elementi costitutivi dello Stato-Comunità e cioè le imprese strategiche, i servizi pubblici essenziali (nel caso di specie il trasporto aereo), le fonti di energia (acqua, luce e gas) e le situazioni di monopolio (art.43 Cost.), che costituiscono, insieme con il paesaggio, il territorio e i beni artistici e storici (art. 9 Cost.) , il nuovo demanio costituzionale, costituito dalla proprietà pubblica inalienabile degli accennati beni e servizi.

In sostanza Draghi sta agendo per la dissoluzione dello Stato-Comunità e cioè contro gli interessi del Popolo italiano ed è diventato l’araldo dei Paesi forti dell’Europa, che cancellano l’Italia dalla carta geografica, considerandola assorbita nell’ambito dell’Unione europea, nella quale, sia ben chiaro, non esiste una Costituzione, non esiste un’organizzazione federale e comanda un Consiglio dei ministri, nel quale vincono le posizioni dei Paesi economicamente più forti.

Questa è la reale situazione e gli italiani, che, anziché combattere la dittatura finanziaria filo-europeista e filo-mondiale, che annienta il nostro Stato-Comunità, si lasciano distrarre da futili controversie e non si accorgono di essere ormai in una situazione di irreparabile rovina.

Il mio pensiero si rivolge soprattutto al 51% degli italiani che si sono astenuti dal votare nelle ultime consultazioni elettorali, poiché hanno dimostrato di non aver fiducia di questo governo, e indico loro che l’unica possibilità di salvezza è nell’attuazione della nostra Costituzione, la quale, ripeto, considera parte integrante del patrimonio pubblico tutte quelle fonti di produzione di ricchezza, che sono inalienabili e che leggi incostituzionali ormai da 30 anni hanno privatizzato, trasformando gli Enti e le Aziende pubbliche in S.p.A., cioè in società acquisibili da chiunque sul mercato generale.

Dobbiamo renderci conto che l’unica nostra salvezza sta nel riportare nella proprietà pubblica del Popolo le soprannominate fonti di ricchezza nazionale, facendo valere il principio imperativo, di cui all’articolo 41 della Costituzione, secondo il quale: “l’iniziativa economia non può svolgersi in contrasto con l’utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana”.

Tale principio inviolabile rende nulle, senza limiti di tempo, le privatizzazioni finora effettuate e consente a tutti i cittadini singoli o associati di ricorrere al giudice, il quale può rimettere le leggi incostituzionali al controllo della Corte costituzionale e, ai sensi dell’articolo 1418 del codice civile, annullare le privatizzazioni alle quali ho fatto cenno (art. 2, 3, 43 e 118 Cost.).

In tal modo potremmo togliere dal mercato e nazionalizzare le nostre fonti di produzione di ricchezza, trasformando le S.p.A. in Enti pubblici o Aziende di Stato.

Tutto questo vale oggi soprattutto per ITA che da S.p.A. dovrebbe essere trasformata, come lo era Alitalia prima del 2008, in una azienda di Stato inattaccabile dal mercato generale.

Professor Paolo Maddalena. Vice Presidente Emerito della Corte Costituzionale e Presidente dell’associazione “Attuare la Costituzione”

One Response

  1. Appello al popolo italiano – SABATO TUTTI A ROMA CONTRO IL NAZI-FASCISMO (anche di quello al governo) E CONTRO IL GREEN PAZZ

    Carissimi,
    i nazi-fascisti sono al Governo e nel Parlamento, dichiarato incostituzionale con la sentenza 1/2014 della Corte Costituzionale, sulla legge elettorale che non consente più candidature con raccolta di firme popolare.
    Hitler fece la stessa cosa mettendo al parlamento tutti i servitori del Nazi-sionismo Bancario nella Germania negli anni ’20-’30 e dopo un pò di anni di terrorismo e pandemia finta (influenza spagnola provocata dai primi vaccini influenzali sperimentali nazisti dei nonni di Rockefeller e Bill Gates, sotto controllo Rotshild) andò al potere con le finte elezioni.

    Il popolo che ha manifestato contro il green pazz è il popolo democratico che combatte il fascismo italico.
    Non fatevi strumentalizzare da Sinistri Satanici e Destri ladri… tutti servitori delle SSNaziste (Servizi Sanitari Nazionali, essendo il nazismo un fenomeno prettamente sanitario, con campi di concentramento ed esperimenti di sottomissione… già processati a Norimberga …per l’assassinio dell’Umanità)
    Il gioco è sempre lo stesso… pandemie, paura, leggi manipolate… Dittatura…
    …e pieno di Traditori dei Benefattori (oppositori di sistema), Dante – Inferno, Canto 34…

    Questo a seguire è il mio appello, che invito tutti i manifestanti pacifici a diffondere e trasmettere alle forze di Governo Italiane e a quelle del’Ordine Costituzionale… contro il nuovo Disordine Mondiale.
    Non siate complici del Nazi-Comunismo finanziato dai Banchieri Internazionali…
    proprio quelli dai quali tutti noi vogliamo difenderci…

    Che perdonino se stessi e aiutino i popoli… invece di indebitarli e massacrarli…

    saluti cari
    Prof. Giuseppe Altieri, Premio Internazionale Padre Pio alla carriera 2016

    Appello al Popolo Italiano e alla forze dell’Ordine
    COME IL POPOLO PUO’ DIFENDERE LA COSTITUZIONE ED “AIUTARE” I POLITICI ITALIANI A LIBERARSI DEL RICATTO DELLE MULTINAZIONALI FARMACEUTICO-BANCARIE

    Tamponi gratuiti ai portuali ?
    Ma quali tamponi !!
    Ci stanno pigliando per il sedere…
    IL POPOLO ITALIANO DEVE AIUTARE I POLITICI A LIBERARSI DEL RICATTO DELLE MULTINAZIONALI FARMACEUTICHE E BANCARIE

    Ordiniamo alle forze dell’Ordine di dimettere il parlamento e il governo abusivi (incostituzionali) per indire elezioni immediate con sistema proporzionale semplice, previsto dalla Costituzione.
    Ciò in esecuzione della sentenza della Corte Costituzionale 1/2014 che dichiara la legge elettorale incostituzionale e dittatoriale, ovvero senza raccolta delle firme per le candidature popolari.

    Stop ai Vaccini esperimenti nazi-comunisti senza basi scientifiche, inutili e pericolosi (aSSaSSini)
    Stop alle muserole di sottomissione illogica, inutili, inquinanti e pericolose
    Stop ai Tamponi antiscientifici e non diagnostici, strumento di stress sociale inutile, pericoloso, ed inquinante
    Stop al Traffico di presidi sanitari inquinanti e pericolosi, per gli affari delle multinazionali farmaceutiche
    Stop al COVID – Complotto Vaccinale per Induzione Depopolazione

    Salviamo il popolo italiano
    Salviamo i nostri figlie la cultura Mediterranea dalla sottomissione globalizzata
    Con 20 miliardi si costruiscono 30.000 terapie intensive per curare tutta l’Italia… la Germania ne ha 25.000 (noi meno di 10.000)…
    Invece, i politici ricattati (…”ce lo chiede l’Europa”…) han buttato 500 miliardi di economia per loco down e norme assurde antiscientifiche, senza alcun risultato… raggiungendo il record mondiale dei morti di Covid e di Cancro… in particolare quelli infantili (OMS)…
    Oltre ai 200 miliardi spesi per interventi sanitari inutili e controproducenti, ristori ai ristoratori falliti, casse integrazioni, ecc… …indebitando l’Italia fino al collo !!!

    No a ogni forma di violenza !!
    Siano le forze dell’Ordine a ripristinare la democrazia,
    come impone la Costituzione della Repubblica Italiana
    Disubbidendo ad ordini in disonore… insieme al Popolo Sovrano
    Liberiamo l’Italia, tutti insieme…

    Ce lo chiedono anche i politici, che ci stanno provocando in tutti i modi… aiutiamoli a liberarsi dai ricatti internazionali !!!

    Il Male ha esaurito il suo compito… trionfi il Bene !
    ——————-

    Video sulle reazioni autoimmuni e decessi da vaccini al TG3 RAI Bolzano…

    Nel caso siate rimasti vittime dei vaccini, fate le cause per avere almeno 20 milioni di euro di risarcimenti per danni permanenti (200 milioni ai familiari in caso di morte… vedasi sentenze in giudicato contro Bayer Monsanto sui danni e morti da linfoma non Hodgkin – causa Glifosate)

    link:
    https://www.youtube.com/watch?v=kfsW665ZNTU

    saluti cari
    Prof. Giuseppe Altieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.