Renzi è imperterrito nel rinunciare alle offerte di Conte e vuole la sua testa. Cosa c'è dietro?

Renzi è imperterrito nel rinunciare alle offerte di Conte e vuole la sua testa. Cosa c'è dietro?

L’infezione da corona virus non mostra rallentamenti e la lotta contro di esso diventa sempre più pesante.

In questo quadro italiano e mondiale davvero tragico, Matteo Renzi, adducendo richieste di nessuno spessore, come quelle della costruzione del ponte sullo Stretto, dell’ingresso nel governo di Elena Boschi e dell’adozione del Mes, dimostra chiaramente di avere un solo obiettivo: quello di far cadere il governo in questo tragico momento ai danni di tutti gli italiani.

Si tenga presente che una crisi di governo creerebbe un vuoto di potere per almeno tre mesi, mentre purtroppo infuria la malattia più grave registrata da un secolo a questa parte.

Un atteggiamento incosciente. Ci si chiede, di fronte alla ingiustificabilità di questo atteggiamento, cosa ci sia dietro l’azione di Renzi. Un rafforzamento dell’establishment  finanziario mondiale? Oppure spera Renzi di ottenere da Biden la nomina a segretario generale della Nato? O ci sono altre amenità del genere?

Quello che è certo è che il governo Conte due, ha affrontato la pandemia, sia pur con alcuni errori, in modo valido e lo dimostra il fatto che l’Italia, che per prima si è trovata a combattere contro questo virus, ha agito molto meglio degli altri partner europei, per non parlare dell’atteggiamento illogico tenuto da Trump negli Stati Uniti. Quello che ci preoccupa è che la storia d’Italia, se conta molti eroi, come martiri della resistenza, conta anche molti traditori, come Badoglio, il quale, dopo essere stato il primo responsabile della sconfitta di Caporetto, restò a fianco di Diaz, che sostituì Cadorna, e che subito dopo la caduta del fascismo fu Presidente del Consiglio dei ministri a causa dei meriti acquisiti nei confronti dell’Inghilterra.

Insomma la storia d’Italia che è stata tanto gloriosa sotto molti aspetti, registra anche la regola, secondo la quale chi tradisce gli italiani ottiene premi dagli stranieri. Ma queste sono pure supposizioni che non hanno nessuna prova reale nei confronti di Renzi, il quale tuttavia le fa nascere in chi guarda senza pregiudizi al suo agire.

Da parte nostra ricordiamo che difendere la patria è dovere sacro del cittadino (articolo 52 Cost).

Professor Paolo Maddalena. Vice Presidente Emerito della Corte Costituzionale e Presidente dell’associazione “Attuare la Costituzione”

FAI UNA DONAZIONE AD ATTUARE LA COSTITUZIONE
ISCRIVITI ALL’ASSOCIAZIONE ATTUARE LA COSTITUZIONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.