Una macchina Stato integra è l'unica che possa far ripartire l'economia

Una macchina Stato integra è l'unica che possa far ripartire l'economia

Auguri di buon Natale. Purtroppo il Covid-19 galoppa e il neoliberismo continua a offuscare le menti delle persone

I dati del corona virus non promettono nulla di buono. Basta dire che in Germania, dove si erano sempre contati minori contagi e minori decessi, questi ultimi, nella sola giornata di ieri, hanno raggiunto il numero record di 924.

Sul piano economico prospettive positive si intravedono per l’Ilva, mediante l’intervento dello Stato, che si sta attuando attraverso Invitalia. L’amministratore delegato di quest’ultima, Domenico Arcuri, promette la sostituzione di due alti forni a combustibile fossile con forni elettrici, un grande investimento per la produzione di acciaio, che, in questo modo, dovrebbe raggiungere la quota di 8 tonnellate annue, a partire dal 2021 per raggiungere la massima produzione nel 2025.

Inoltre Arcuri prevede anche delle misure concrete per abbattere l’inquinamento. Come si nota soltanto l’intervento dello Stato è capace di far ripartire l’economia e non vorremmo che dopo aver ristrutturato l’Ilva con denaro del Popolo, la gestione e i profitti passino di nuovo nelle mani dei francesi e degli indiani.

Per quanto riguarda autostrade, continuano le trattative tra Aspi (Atlantia) e il ministero dei trasporti, il quale è in grave difetto perché non ha provveduto alla revoca della concessione e ha lasciato che Atlantia continui a gestire, con i suoi pessimi standard, le nostre autostrade.

È questo un punto molto dolente del quale è meglio non parlarne. In una situazione tragica, dal punto di vista sanitario ed economico, i responsabili della cosa pubblica devono agire con capacità ed immediatezza, pena, quanto meno, la loro responsabilità amministrativa da far valere di fronte alla Corte di conti.

Quello che si nota è che il pensiero micidiale neoliberista ha ottenebrato le menti di tutti e i funzionari pubblici, capaci di far fronte a questa incredibile situazione, sono davvero pochi.

Ci avviciniamo al Natale e vogliamo augurare ai nostri lettori un Natale speciale, che si rivolga ai valori dello spirito, tenendo presente da un lato l’itinerario di salvezza che proviene dalla nascita del Redentore e dall’altro la situazione drammatica di morte nella quale il mondo intero si trova.

A nostro avviso è questo l’argomento sul quale meditare, tenendo presente che nell’animo dell’uomo sono innate le forze per una continua ricerca per il superamento delle difficoltà.

Un pensiero particolare va ai parenti delle tante vittime del Covid-19.

Professor Paolo Maddalena. Vice Presidente Emerito della Corte Costituzionale e Presidente dell’associazione “Attuare la Costituzione”

FAI UNA DONAZIONE AD ATTUARE LA COSTITUZIONE
ISCRIVITI ALL’ASSOCIAZIONE ATTUARE LA COSTITUZIONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.